Festa di Santa Lucia a Savoca

festa diavulazzuLa seconda domenica di agosto a Savoca si svolge la festa di Santa Lucia, patrona di Savoca, oltre ad essere festeggiata anche il 13 Dicembre, giorno in cui cade la ricorrenza della santa. Ma ad agosto i festeggiamenti mettono in scena le tentazioni subite dalla santa e il suo martirio in una processione davvero singolare che si svolge per le vie del paese.
La processione parte dalla chiesa dedicata a San Nicolò. Una bambina dell'età di circa sei anni, che impersona la santa viene portata a spalla da un uomo. La bambina tiene lo sguardo assente o chino per non lasciarsi distrarre da tutto quello che la circonda, strige tra le mani un ramo di palma a simbolo del suo martirio e un capo di una lunga corda che all'altro capo è legata al giogo di due buoi, addobbati con nastri di vari colori. Nella processione, la santa è anche preceduta da un folto numero di giudei.
Ma il personaggio che più di tutti anima la scena è 'u diavulazzu, una sorta di buffone vestito con un abito rosso e in viso una maschera lignea di mirabile fattura, datata del '400, di autore ignoto. Quest'uomo porta una cintura a cui sono legati dei campanacci,in mano tiene un lungo bastone di legno “u croccu”. 'U diavulazzu si muove instancabilmente e senza sosta, ora correndo ora saltellando, lungo la strada della processione avanti e dietro, agitando il bastone nel vano tentativo di distrarre la santa, quindi raggiungendo i giudei li incita a tirare con più forza.
La processione si conclude al convento dei cappuccini.

santa lucia

 

Gastronomia

Tradizioni

Natura

Territorio

Storia