Storia

Una Storia Antica

 

storiaLa valle dell'Agro venne colonizzata sin dai tempi dei Fenici, che in Sicilia insediarono numerose basi commerciali e vere e proprie città. Sebbene, infatti, sia probabile la presenza di insediamenti neolitici nella valle: il primo insediamento è, appunto, fenicio. Si tratta di Phoenix, stazione commerciale che viene identificata con l'attuale Santa Teresa di Riva. Già dal V secolo, però, la mano era passata ai Greci, che in quell'epoca dominavano le coste dell'intera Sicilia orientale. Poi, la storia della valle segue quella di tutta la Sicilia, con le dominazioni romane, bizantine e arabe. I resti di una villula romana si trovano, infatti, in una frazione di Forza d'Agro, Scifi. Gli arabi lasciarono tracce più numerose, come testimoniano, le torri del
Casalvecchio Baglio, Catalmo, Avama e Varata a Santa Teresa di Riva, la torre di avvistamento di Forza d'Agro e il castello dei Pentefur a Savoca, tutte risalenti al periodo che va dal VII al IX secolo. A Casalvecchio c'è il monumento più importante di tutta la Valle: il tempio dei Santi Pietro e Paolo d'Agro (560 d.C.) meta di turismo culturale e religioso. 

Ancora più numerose le vestigia delle successive dominazioni durante il Medioevo e il Rinascimento, specialmente conventi e castelli. Esempi, tra tanti, la splendida chiesa
quattrocentesca di San Michele a Savoca, il castello coi due grandi torrioni di Sant'Alessio Siculo e la chiesa della SS. Trinità alla quale si accede attraversando il portale Durazzesco della fine del '500, a Forza d'Agro. Non mancano neppure testimonianze del '600 e del '700 siciliano, come Palazzo Trimarchi, immortalato, tra l'altro, dal celebre film "Il Padrino".

 

 

 

riga

 

Gastronomia

Tradizioni

Natura

Territorio

Storia